Tuesday, January 20, 2009

Newtons Gravitätlichkeit

"Als ich ein bambino war..." mi aveva detto S. una volta, e poi si era interrotto e aveva iniziato a fissarmi in cerca di approvazione, come ogni volta che tentava una seppur vaga incursione nell'italiano.
Gli avevo fatto un sorriso e poi avevo cercato di ascoltare il seguito del racconto mentre facevo la spesa, ma avevo cominciato a pensare a Bergman, e a quel discorso sugli svedesi che non sono capaci di fare più cose contemporaneamente, e al fatto che secondo questa premessa sarei stata un'ottima svedese, e inevitabilmente mi ero già persa metà del racconto, che comunque trattava del furto di un carrello al supermercato.
Troppo poco svedese, avevo pensato, ma lui aveva già cambiato discorso, mentre ora quella storia del carrello mi incuriosiva moltissimo, e volevo capire almeno che fine avesse fatto, se ce lo avesse ancora, se lo avesse venduto, se qualcun altro glielo avesse rubato.
In fondo, avevo pensato, se ce lo avesse ancora ormai sarebbe stato una sua proprietà, almeno moralmente, come i carrelli dei barboni, che li usano come armadi, come letti, come macchine, come case, e anzi a pensarci bene rubare un carrello era quasi un investimento.
Invece lo avevo guardato per un po' mentre cercava di prendere un panino dalla teca, con le pinzette, e gli avevo detto soltanto che sarebbe stato bello nascere a Västerås.
Lui aveva catturato il panino e aveva annuito, e del carrello non ho saputo più nulla.

9 Comments:

At 10:06 PM, Anonymous rorschach said...

Forse è finito a Parigi, il carrello, dove se ne vedono molti utilizzati per cucinare (e vendere) pannocchie abbrustolite...

 
At 10:14 PM, Blogger siuf said...

Proprio a te pensavo mentre mettevo il titolo a questo post! :)

 
At 12:04 AM, Anonymous rorschach said...

ecco perché mi è venuto così naturale commentare :D

 
At 4:32 PM, Anonymous Anonymous said...

Oh anche io avevo rubato un carrello e me l'ero portato a casa ma non so dirti che fine ha fatto.
Poi ti rispondo eh.
Io.

 
At 9:35 PM, Blogger siuf said...

Sì, sì, io fra un mese controllo la posta, eh.

 
At 6:43 PM, Anonymous Anonymous said...

Sarò puntuale.
Vedi sopra.

 
At 5:44 PM, Anonymous Anonymous said...

Un carrello è per sempre, mica i diamanti. L'accostamento giallo-blu dei maniglioni dei carrelli del supermercato che dico io non si può comprare. nemmanco metterselo al dito!

machenesochisnonoio

 
At 5:13 AM, Anonymous miki said...

:) ho sognato che andavo e ti trovavo alla piagnisteria, dopo che, nel sogno, mi veniva da piangere perchè uno del mercato aveva cercato di mettermi sotto con un carrello senza che gli avessi fatto nulla..

 
At 9:17 AM, Anonymous miki said...

Due o tre volte l'anno passo a vedere se hai messo qualcosa :P

 

Post a Comment

<< Home